Home 2018-05-21T13:14:49+00:00

Chi Siamo

Le prime notizie sulla presenza della Guardia Faunistica Ambientale in Italia risalgono addirittura al 1870: con Regio Decreto veniva stabilito un vero e proprio sistema di vigilanza garantito da personale Ausiliario preposto per i reati contro gli animali, il controllo sanitario e di detenzione. Molte le cose cambiate da allora. Oggi la G.F.A. svolge altre mansioni regolate da precise leggi: il controllo sulla raccolta dei prodotti del sottobosco, il monitoraggio della circolazione fuoristrada, la tutela della fauna e della flora, il controllo sulle discariche abusive, il monitoraggio territoriale ecologico, il controllo sulla disciplina della caccia, della pesca ed ogni altra prescrizione di tutela forestale e ambientale. Un’apposita legge stabilisce oggi i requisiti per diventare Guardia Faunistica Ambientale. Dopo aver frequentato un corso di formazione incentrato sull’ambiente, la fauna, la flora, il codice di procedura penale, le sanzioni amministrative, il pronto soccorso e le misure antincendio, deve infine superare un esame per l’idoneità al servizio. Le Guardie assumono la loro funzione giuridica dopo aver ottenuto il titolo rilasciato dal Prefetto o dalla Provincia di appartenenza per l’espletamento del servizio di vigilanza venatoria ambientale. La Guardia Faunistica Ambientale può essere nominata con le stesse modalità riportate, direttamente dai Comuni, Province e Regioni interessate. Gli aspiranti debbono possedere i requisiti stabiliti dall’art. 138 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza ed in ognuno dei casi le Guardie devono prestare giuramento di fedeltà alle Istituzioni, innanzi al Prefetto se provinciali o al Sindaco se comunali. La Guardia Faunistica Ambientale inoltre concorre unitamente alle altre forze di Polizia ai servizi per l’incolumità pubblica, come il soccorso a persone infortunate, avvistamento incendi, servizi di rappresentanza ed educazione ambientale e promuove lezioni presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Le Guardie, nell’esercizio delle loro funzioni, assumono la qualifica di Pubblico Ufficiale (art. 357 C.P.P.), rispondendo direttamente alla Procura. Le Guardie, in qualità di forza ausiliaria, si trovano spesso in prima linea per combattere reati a danno di parchi e riserve naturali. La Guardia Faunistica Ambientale è composta da persone di provata esperienza, spesso maturata negli anni di servizio di vigilanza, oltre che da professionisti nel settore della salvaguardia faunistica e ambientale per un approccio moderno verso le Politiche Ambientali. La G.F.A. contribuisce allo sviluppo e alle attività connesse alla conservazione del patrimonio naturale e paesaggistico. Oggi la Guardia Faunistica Ambientale è un’organizzazione nazionale non lucrativa di utilità sociale.

Normative
Sapevi che…
News

La Guardia Faunistica Ambientale è oggi riconosciuta ed iscritta ad enti governativi italiani ed europei. Ciò è avvenuto grazie alla serietà e all’impegno di ogni singolo operatore all’interno della GFA per il bene dei cittadini e dell’ambiente.

click